La personalizzazione della dieta alimentare rappresenta il punto di sintesi delle valutazioni eseguite nel corso della visita relative alle caratteristiche antropometriche ed all’anamnesi clinica ed alimentare (fasi 1° e fase 2° della visita).

La dieta verrà elaborata tenendo conto delle proprietà nutrizionali degli alimenti e della loro capacita di modulare le vie metaboliche secondo quanto riportato nella più recente letteratura scientifica in ambito di nutrigenetica e nutrigenomica.

Nella costruzione della dieta verranno presi in considerazione i seguenti aspetti:

  1. Stato di saluta generale (analisi cliniche, predisposizioni genetiche, eventuali patologie metaboliche conclamate).
  2. Composizione corporea (rapporto relativo tra massa magra, massa grassa e massa muscolare, stato di idratazione)
  3. Stato metabolico (Metabolismo basale, massa cellulare metabolicamente attiva)
  4. Obiettivi del paziente (riduzione ponderale, performance sportiva, normalizzazione di parametri clinici)
  5. Abitudini alimentari e bioritmi del paziente(Distribuzione dei pasti e dei macronutrienti e micronutrienti nel corso della giornata)

Particolare attenzione verrà inoltre posta al ripristino della normale funzionalità intestinale attraverso una valutazione diagnostica della flora batterica (microbiota)  e l’integrazione con pro- e prebiotici.